Sensori Wireless: Manometro, trasmettitore di pressione wireless Emerson Process Management

0
338

FIGURA EMERSONIl primo manometro wireless al mondo con la robustezza di un trasmettitore di pressione.

I manometri meccanici sono soggetti a problemi di qualità e di affidabilità. Questi problemi sono comunemente associati a sovrappressione, vibrazioni, corrosione, temperature estreme e danni accidentali. Inoltre, i manometri meccanici non sono in grado di fornire informazioni sullo stato del dispositivo. Il nuovo manometro wireless Rosemount di Emerson utilizza la tecnologia testata in campo del sensore piezoresistivo Rosemount per fornire valori di pressione affidabili. Grazie alla flessibilità di integrazione dei cambiamenti di processo, il manometro wireless fornisce una protezione da sovrappressione ben superiore ai tradizionali manometri presenti sul mercato (fino al 150% del valore di fondo scala e 758 Bar come burst pressure), garantendo un ambiente in campo più sicuro grazie al doppio isolamento dal processo. I manometri a molla Bourdon sono stati tradizionalmente considerati il pilastro di riferimento per il rilevamento in campo delle letture di pressione, ma non possono prescindere dalla presenza di un operatore che effettui fisicamente la lettura. I manometri a molla Bourdon comprendono inoltre parti interne in movimento che possono rompersi o usurarsi nel tempo a causa della presenza di vibrazioni e/o sovrappressioni, determinando letture inaccurate o fuoriuscite dal processo. Il manometro wireless elimina i punti deboli comuni ai manometri meccanici tradizionali, escludendo i componenti che impediscono al dispositivo di segnalare o visualizzare la pressione. L’ampio display consente una facile visibilità del campo.

Campi di Applicazione

I campi di applicazione sono molteplici e riferiti a tutti i casi in cui in impianto sia necessario migliorare l’affidabilità e la durata dei manometri esistenti soggetti a rotture e/o letture imprecise, oppure dove i manometri esistenti sono installati in zone difficilmente accessibili/visibili o a rischio per l’operatore e non siano disponibili cablaggi e/o ritrasmissioni del segnale. Inoltre, zone remote o totalmente prive di misura di pressione sono ulteriori esempi applicativi.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here