RFID Oberon 350: oltre il dispositivo, per creare un sistema RFID all-in-one aperto all’ambiente operativo

0
360

RFID-RedWave-Antenna-Reader_RFID-Global_aRFID Global, il distributore a valore aggiunto di tecnologie RFID, arricchisce le proposte tecnologiche con la new entry RedWave Oberon 350, il sistema RFID all-in-one appositamente progettato e realizzato dal Dipartimento R&S per la raccolta dati automatica e veicolare nel settore dei rifiuti. Nella cornice della smart city e nel rispetto della normativa sulla tariffazione dei  rifiuti solidi urbani, il sistema RFID Oberon 350 mira a rilevare in modo preciso ed automatico il prelievo dei rifiuti effettivamente prodotti dalle singole utenze: l’apposizione di tag RFID sui sacchetti, mastelli o bidoni carrellati e l’installazione del dispositivo OBERON 350 a bordo degli automezzi permettono infatti di conoscere l’esatta quantità dei rifiuti generati da ogni utente, fornendo i dati necessari per il calcolo della tariffazione puntuale. Versione evoluta del “fratello” Oberon 300, il sistema RFID Oberon 350 integra all’interno un reader RFID in banda UHF, un’antenna a polarizzazione circolare e la scheda elettronica Smart FlyBoard, dotata di intelligenza (CPU) ed I/O per interagire con l’ambiente esterno attraverso funzioni multiple. Proposto nelle versioni Ethernet, Wi-Fi e GSM/GPRS, il dispositivo identifica tag RFID UHF EPC Gen 2 ISO 18000-6 apposti sui contenitori di rifiuti e si ispira al concetto dell’all-in-one e stand-alone, per semplificare così le operazioni di tracciabilità automatica e massiva dei diversi tipi di rifiuti e gestire l’intera filiera del dato (rifiuti, operatore, veicolo) senza l’ausilio di veicolari. Tra le doti tecniche dell’Oberon 350 spiccano l’intelligenza a bordo (CPU), quindi la capacità di operare autonomamente, senza un PC, l’essere un Web Cloud Device, configurabile quindi via internet browser, funzione di anti-collisione, per rilevare simultaneamente fino a 200 tag/sec, Real Time Clock/Calendar con batteria, firmware upgradabile, led di segnalazione, il tutto con un consumo energetico massimo di 7 W e dotato di un apposito set di montaggio in alluminio. Racchiuso in un box plastico IP65, il dispositivo RedWave Oberon 350 raggiunge una distanza di identificazione dei tag fino a 4-5 metri e, grazie al multiplexer integrato, si presta con duttilità ad un’ampia gamma di possibili architetture RFID, adattandosi a differenti modalità d’installazione sul veicolo. Il firmware gestisce l’apparato affinché la rilevazione dei tag RFID, siano essi apposti sui sacchetti o sui mastelli, avvenga solamente in caso di “tag on presence”, con un trigger che risveglia l’infrastruttura RFID qualora il veicolo sia fermo, oppure on demand, testimoniando così l’attenzione dell’apparato per il risparmio energetico. Per potenziare ulteriormente l’operatività della tecnologia RFID nel comparto della gestione rifiuti, l’antenna Oberon 350 per Smart Waste Data Collection integra un hardware add-on appositamente dedicato al Waste Management, che rende operativo il sistema RFID anche senza il supporto di apparati veicolari: grazie al sensore GPS la scheda è in grado di geo-localizzare automaticamente il mezzo adibito al prelievo dei rifiuti (informazione utile anche per fini di infomobilità), attivando l’antenna RFID solamente a mezzo fermo, mentre la scheda MicroSD (8 GByte espandibile fino a 32 GByte) assicura il buffering dei dati in caso di mancanza di connettività (Wi-Fi o GPRS). Già operativo a Lucca per la gestione smart della raccolta rifiuti porta-a-porta, il dispositivo Oberon 350 può essere facilmente configurato per una notifica immediata dei dati (codice del tag RFID, data/ora e posizione GPS) all’host internet od intranet oppure per una notifica in differita (rientro del mezzo in sede ), quando i dati sono temporaneamente memorizzati sulla memory card microSD.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here