PNOZmulti di Pilz sempre in evoluzione!

0
501

F_PNOZ_mB0_772100_cold_2012_10Il sistema di sicurezza PNOZmulti 2 di Pilz continua ad aumentare la sua flessibilità ed espandibilità. Il modulo base PNOZ m B0 è stato rielaborato e a partire dalla versione 1.3, è possibile collegarvi a destra fino a sei moduli di espansione. Con un consumo di soli 0,8 W il dispositivo base garantisce un notevole risparmio energetico, e dispone di 20 ingressi di sicurezza e 4 uscite di sicurezza a semiconduttore (PL e, SIL CL 3) in dimensioni compatte (45 mm). Per realizzare una struttura modulare è possibile collegare moduli di comunicazione sul lato sinistro del dispositivo, tramite interfaccia seriale o ETH oppure in collegamento con i sistemi fieldbus PROFIBUS-DP, CANopen ,Ethercat e Powerlink. Sul lato destro del dispositivo è invece possibile scegliere un modulo di ingresso con 16 ingressi di sicurezza (PNOZ m EF 16DI) oppure moduli di ingresso/uscita con 4 ingressi di sicurezza e 4 uscite di sicurezza a relè (PNOZ m EF 4DI4DOR) oppure con otto ingressi di sicurezza e quattro uscite di sicurezza a semiconduttore (PNOZ m EF 8DI4DO). Grazie ai nuovi moduli Motion Monitoring di Pilz per i sistemi di sicurezza configurabili PNOZmulti 2 è possibile controllare gli azionamenti con il massimo livello di sicurezza. Sono disponibili moduli per il controllo sicuro di un asse (PNOZ m EF 1 MM ) o di due assi (PNOZ m EF 2 MM ).Grazie all’ interfaccia per applicazioni industriali Mini I/O è possibile collegare tutti gli encoder incrementali più diffusi per mezzo di un cavo di collegamento specifico a seconda del tipo di inverter, azionamento o CNC. La funzione di controllo sicuro del movimento non viene impiegata unicamente per la protezione del personale operativo e degli addetti alla manutenzione, ma anche per prevenire ed evitare danni meccanici a macchine ed impianti (ad es. a causa di movimenti troppo rapidi), così da garantire un processo produttivo fluido e costante. I nuovi moduli Motion Monitoring realizzano le funzioni di sicurezza secondo EN 61800-5-2 come per esempio controllo dell’ intervallo di velocità sicura SSR (Safe speed range), controllo sicuro della velocità SSM (Safe speed monitor),direzione sicura del movimento SDI (Safe direction) ed arresto operativo sicuro SOS (Safe operating stop).

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here