PMC Protego DS: sicurezza funzionale nell’azionamento

0
797
  • Quali sono le principali problematiche di processo che si vogliono risolvere con l’automazione?
  • In ambito confezionamento e imballaggio, quali sono le soluzioni di automazione più richieste?
  • Per quanto sia difficile generalizzare, stante l’estrema varietà di possibili soluzioni impiantistiche, quali sono le principali caratteristiche che soluzioni innovative per il packaging devono avere per ottenere il gradimento del mercato?
Luca Lazzaro Product Specialist PMC – Service Engineer Pilz.

Ci sono vari livelli sui quali agire per migliorare i processi, e i metodi per farlo sono sempre più interdisciplinari, richiedendo quindi ai singoli una conoscenza sempre più vasta, oppure alle ditte di essere sempre più organizzate, senza perdere però troppo nella flessibilità richiesta al costruttore italiano di macchine per il packaging. Le dorsali ethernet degli impianti danno ora la possibilità di disporre di una quantità enorme di dati riguardanti la produzione, diagnostica, manutenzione ecc. che devono arrivare da una quantità di dispositivi diversi tra loro, con ampi margini di miglioramento nella condivisione dei dati. Una condivisione d’informazioni che segua perciò certi standard favorirebbe la raccolta ed elaborazione delle informazioni. Inoltre i processi possono essere anche migliorati elevando le capacità diagnostiche dei singoli componenti, o dividendo la macchina in singoli moduli meccatronici indipendenti e attivi, velocizzando quindi l’individuazione di anomalie ed eventualmente anche risolvendo il problema con la sostituzione dell’intero modulo. La meccanica in tali moduli potrebbe inoltre essere sempre più integrata con gli attuatori, diminuendo ingombri e pesi da spostare, e favorendo quindi di conseguenza anche un risparmio energetico. Tale risparmio, ormai diventato un Must, potrebbe inoltre avere un ulteriore contributo dall’eliminazione di circuiti pneumatici che siano continuamente sotto pressione, attraverso per esempio degli attuatori elettrici adatti allo scopo. Da non trascurare poi i margini di miglioramento nell’interazione uomo-macchina, attraverso una progettazione più attenta all’ergonomia e alla sicurezza. Infatti questi due aspetti sono spesso pensati alla fine, creando dei disagi nell’uso e manutenzione delle macchine. Ormai la tecnologia permette di muovere in sicurezza parti di macchinari con presenza dell’operatore/manutentore e in taluni casi anche di continuare la produzione in condizioni sorvegliate a ripari aperti. In certi casi si potrebbero rimuovere addirittura i ripari di sicurezza rimpiazzandoli con altri sistemi (per esempio con sistemi di visione in sicurezza) o eliminando il pericolo tramite progettazione opportuna. In tutti questi aspetti Pilz può supportare chi costruisca dei macchinari a orientarsi nel modo giusto in fase di progettazione, e i servizi e prodotti in sviluppo cercano di rendere possibili tali miglioramenti.

PMC Protego DS: sicurezza funzionale nell’azionamento

Per far avvicinare un operatore ad una macchina in potenza bisogna prevedere alcune misure per abbassarne il livello di rischio. Se inoltre un’anomalia del processo potrebbe portare a dei seri rischi nel caso la reazione per fermarlo non sia veloce, allora la soluzione più corretta è PMCprotego DS. L’azionamento con scheda di sicurezza PMCprotego DS può essere facilmente inserito all’interno di reti fieldbus di vario tipo già esistenti od abbinato al motion control PMCprimo DriveP di Pilz e permette di monitorare in sicurezza il movimento, l’arresto e la coppia del motore utilizzando un qualsiasi feedback ed un qualsiasi motore sincrono (motore brushless, lineare o coppia). Le varie funzioni di sicurezza implementate reagiscono ad un superamento di una soglia di sicurezza con tempi dell’ordine del millisecondo e raggiungono il PLe e SIL3 secondo la EN ISO 13849-1 e EN/IEC 62061. Inoltre se il motore è dotato di freno, l’azionamento è in grado di controllare in sicurezza anche tale dispositivo ed eventualmente un addizionale freno montato direttamente sulla meccanica. I tecnici Pilz saranno inoltre in grado di darvi i giusti consigli per la corretta installazione ed utilizzo degli azionamenti e delle parti legate alla sicurezza per essere conformi alle normative vigenti.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here