Pannello di controllo TP 3000 Phoenix Contact

0
344

FIGURA PHOENIXUlteriori dettagli tecnici

Slot SD; Clock in tempo reale con funzionamento a tampone con batteria; durata della batteria: 5 anni (tip.); Assegnazione semplice degli indirizzi IP e monitoraggio attivo dei collegamenti grazie al dispositivo PROFINET IO secondo Conformance Class B; Piastra dati frontale  in alluminio naturale anodizzato, custodia in lamiera d’acciaio zincata; montaggio frontale
Plus innovativi del prodotto

I nuovi dispositivi HMI TP 3000 di terza generazione di Phoenix Contact ampliano la gamma di pannelli operatore per il software di visualizzazione Visu+ con quattro varianti aggiuntive di dimensioni del display (4.3″, 9.0″, 12.0″ e 15.4″).

I più recenti processori ARM Cortex-A8, con una potenza superiore ai precedenti, permettono di ridurre del 10% circa i tempi di reazione e di aggiornamento delle immagini. Ciò consente di realizzare applicazioni di visualizzazione, tramite il software SCADA  Visu+, con prestazioni migliori. È possibile creare interfacce di gestione e monitoraggio dettagliate e complesse e l’accesso alle macchine e sistemi può venire progettato in modo intuitivo. 1 GB di memoria flash e 512 Mbyte di RAM forniscono risorse adeguate per i progetti di visualizzazione anche complessi.

I pannelli operatore sono dotati di diversi driver di comunicazione e così possono essere collegati a sistemi di controllo di terze parti. L’App gratuita Visu+ Mobile, disponibile per sistemi Android e iOS, consente l’accesso costante al web server presente sull’HMI tramite terminale mobile. Un segnale acustico integrato con un volume fino a 85 dB elimina la necessità di un dispositivo di segnalazione esterna.

 

Campi di applicazione

I nuovi TP 3000 di Terza Generazione di Phoenix Contact sono adatti all’impiego in diversi ambiti applicativi, nei quali sia necessaria una postazione operatore:  dall’automazione industriale (costruzione di macchine e impianti manifatturieri) alle infrastrutture, dal trattamento acque all’ambito energia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here