Nuovi relè di protezione di interfaccia a norma CEI 0-21 ed. giugno 2012

0
739

ABB presenta il nuovo relè di protezione d’interfaccia CM-UFD.M32 (SPI) conforme alla norma CEI 0-21 ed. giugno 2012 che ha recepito l’allegato A70 Terna. Adatto a tutti gli impianti di produzione di energia elettrica (Generazione Diffusa) connessi in bassa e media tensione con potenze fino a 30kW, è obbligatorio per impianti di produzione con potenze maggiori di 6kW o con più di 3 generatori (es: 3 inverter). Il nuovo relè CM-UFD.M32, più evoluto e complesso del suo predecessore CM-UFS.2, oltre a rispondere egregiamente ai requisiti della norma CEI 0-21 (06-12) presenta importanti vantaggi aggiuntivi in un unico dispositivo, tra i principali: design compatto e modulare (installabile su guida DIN), doppia alimentazione (24Vc.a./Vc.c. e 230Vc.a.) per favorire l’integrazione delle modalità di backup esterno di 5s (LVFRT) mediante buffer di ricarica o UPS, uscita ritardabile per comandare un secondo dispositivo d’interfaccia (DDI) o il motore di un interruttore con bobina di minima (tipo Tmax), elevata precisione nella misura di tensione (<1%) e frequenza (±10mHz), range esteso della temperatura di funzionamento (-20°C,+70°C); oltre all’implementazione della funzione di autotest e alla predisposizione per la gestione dei segnali IEC/EN 61850 mediante convertitore esterno, per sviluppi futuri (es: smart grid). Il dispositivo è certificato da un laboratorio accreditato.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here