Nuova generazione TopTherm Chiller di Rittal

0
442

I requisiti per  i sistemi di raffreddamento (chiller) utilizzati nelle applicazioni industriali sono molto complessi. Per rispondere al meglio alle necessità dei vari settori industriali e soprattutto dell’impiantistica, Rittal ha  sviluppato una nuova generazione di chiller TopTherm con tagli di potenza da 8 a 40 kW. Con una componentistica ottimizzata e numerose soluzioni opzionali, come la variante del controllo a 24 DC, le unità con condensatori raffreddati ad acqua e circuito idronico senza rame, è possibile soddisfare in modo ancora più flessibile tutti i requisiti del mercato. Con i chiller TopTherm, Rittal offre una soluzione per il raffreddamento standardizzata sulla base del sistema di armadi TS 8. La serie è costituita da unità modulari : il modulo idronico, il modulo di raffreddamento e il modulo elettronico dotato di unità di controllo. La flessibilità è comunque elevata, tale da coprire il campo di capacità frigorifera da 8 a 40 kW con ben sette taglie di potenza. Per inserire i chiller negli impianti esistenti, Rittal ha integrato la sua nuova generazione di chiller in armadi con profondità 600 mm, l’attuale standard industriale (i chiller della generazione precedente erano alloggiati in armadi profondi 800 mm). Gli sviluppatori Rittal hanno ottimizzato lo spazio interno del chiller posizionando il ventilatore del condensatore sul tetto dell’armadio piuttosto che all’interno. Il calore in questo modo viene asportato all’esterno e viene impedito il riscaldamento del modulo elettronico all’interno dell’armadio. Nella dotazione standard sono possibili la regolazione della temperatura tramite valore fisso o isteresi e la regolazione tramite microcontrollore.   La nuova logica del controllore diminuisce i cicli on/off dei componenti principali come compressore, ventilatore del condensatore, pompa, aumentando l’efficienza energetica complessiva. Per aumentare la sicurezza dell’impianto, è stata integrata la funzione di monitoraggio per prevenire la formazione di ghiaccio sulle alette dello scambiatore a piastre e ed è stata aggiunta una griglia di protezione dai contatti accidentali sull’aspirazione dell’aria ambiente. Il marchio di conformità CE e le versioni a doppia frequenza a 400V/50Hz e 460V/60 Hz consentono la diffusione nei mercati internazionali. Grazie alle soluzioni opzionali, i requisiti dei sistemi possono essere realizzati con varianti ancora più flessibili. La versione con controllo a 24V DC, ad esempio, è ideale per le tecnologie industriali. L’impiego di un condensatore raffreddato ad acqua con regolatore della portata migliora l’efficienza energetica dell’impianto di raffreddamento e impedisce al contempo la saturazione  dell’aria ambiente. Nelle applicazioni di automazione industriale e nelle macchine utensili la temperatura del liquido di raffreddamento deve essere regolata con la massima precisione. A tal fine Rittal offre una dotazione opzionale con bypass di gas caldo. Sono inoltre disponibili pompe potenziate a 4 e 6 bar, regolatori di portata, versioni con flussostato, tubazioni prive di rame, bypass del mezzo frigorigeno, zoccolo premontato e personalizzazione con colori standard RAL per le parti esterne del contenitore/armadio. Sono disponibili come opzioni anche i chiller  per temperature ambiente comprese tra  -5°C e -20°C, con regolazione del numero di giri del ventilatore e componenti con certificazione UL.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here