Novità all’insegna dell’automazione e della digitalizzazione

0
449
Heinz Eisenbeiss, Booth Manager di Siemens all’SPS IPC Drives.
Heinz Eisenbeiss, Booth Manager di Siemens all’SPS IPC Drives.

Siemens, in occasione dell’edizione 2014 della fiera SPS IPC Drives, che si terrà a Norimberga nel novembre prossimo, presenterà, presso il proprio stand, nella Hall 11, un portafoglio completo di soluzioni, comprendente software, hardware e servizi, per soddisfare le esigenze dei propri clienti.

 Consentire ai clienti di accrescere la propria competitività, rendendo la produzione più veloce, flessibile e intelligente. Questo, come ha spiegato Heinz Eisenbeiss, Booth Manager di Siemens all’SPS IPC Drives, è l’obiettivo di Siemens per i prossimi mesi, un obiettivo che sarà ben evidenziato nel corso della edizione 2014 della fiera SPS IPC Drives, che si terrà a Norimberga tra il 26 e il 28 novembre. «Vogliamo rendere disponibile ai nostri clienti un porfolio completo di soluzioni, comprendente software, hardware e servizi, con cui accrescere l’efficienza e prodotti facilmente integrabili», ha commentato Eisenbeiss. Quest’anno Siemens sarà presente a SPS IPC Drives in una nuova location, nella Hall 11 (la Frankenhalle) con il motto «Making Things Right». Il tema centrale dello stand Siemens sarà l’interazione tra l’automazione e la digitalizzazione lungo l’intera catena del valore industriale. Grazie a sofware e ad hardware innovativo i processi produttivi virtuali potranno essere comparati a quelli reali. Le soluzioni e i prodotti esposti coprono ogni fase del processo produttivo (dalla progettazione, alla pianificazione, all’engineering, alla produzione e ai servizi). Elementi chiave, per migliorare la produttività, sono le piattaforme tecnologiche integrate come la Totally Integrated Automation (TIA), l’Integrated Drive Systems (IDS) e la Totally Integrated Power (TIP). «L’SPS IPC Drives è divenuto la fiera principale per l’automazione elettrica», ha detto Eisenbeiss. «Prevediamo che Siemens attirerà molti visitatori. La nuova location ci consentirà di offrire lo scenario più adatto per consentire ai partecipanti di avere una visione completa su software industriale, automazione, tecnologia drive e servizi». Durante i tre giorni della fiera – attraverso diverse referenze e grazie alla simulazioni dell’effettiva realizzazione di un componente Sirius di un modello CAD/CAE – Siemens darà dimostrazione del suo ruolo di leader nel supporto ai clienti lungo l’intera catena del valore industriale. Tra le innovazioni di prodotto Siemens in mostra quest’anno ci sono: i controllori Simatic con la nuova CPU fail-safe; inoltre, per la prima volta, un controllore software S7-1500 per l’automazione su PC e un Open Controller modulare che integra in un’unica stazione il controllo, la visualizzazione su base PC e gli I/O centrali. Nel campo dell’identificazione industriale, la multinazionale ha espanso il suo sistema RFID Simatic RF600 con il lancio di una nuova generazione di lettori UHF eccezionalmente affidabili in applicazioni di produzione e logistica. Inoltre, il sistema modulare Sirius è stato ampliato con una nuova grandezza costruttiva S2, con larghezza di montaggio di 55 millimetri. I nuovi dispositivi di manovra, di protezione e di sorveglianza sono progettati per correnti fino a 80A e potenze fino a 37kW, e occupano uno spazio minimo nel quadro elettrico. Siemens presenterà, inoltre, all’interno del portfolio Plant Data Services, il concetto di «Performance Control Analytics», che punta a ottimizzare gli impianti industriali attraverso l’analisi continua e periodica sia di processo sia dei dati. Nel campo degli azionamenti, Siemens presenterà i nuovi motori Simotics conformi alla classe di efficienza IE4. Dal momento che non ci sono cambiamenti nell’altezza d’asse da IE1 a IE4, i motori possono essere cambiati semplicemente dall’utente. I nuovi motori sono disponibili a scelta in ghisa o in alluminio. Con la seconda generazione di convertitori modulari Sinamics G120, Siemens amplia la propria gamma. La nuova generazione di questi dispositivi robusti è disponibile in tre varianti di tensione (200V, 400V e 690V), e grazie alla nuova tecnologia dei power module, offre una maggiore densità di potenza insieme a un design salva-spazio.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here