Milioni di posti di lavoro dal Cloud Computing

0
336

Non si tratta di una delle tante vane promesse più volte sentite: secondo una ricerca commissionata da Microsoft a IDC, la richiesta di addetti IT specializzati in Cloud Computing in tutto il mondo aumenterà anno su anno del 26% fino al 2015. Dalla ricerca “Climate Change: Cloud’s Impact on IT Organizations and Staffing”, emerge che attualmente mancano persone con un livello di formazione e certificazione adeguato per operare in un mondo basato Sul Cloud, al punto che nel 2012 i responsabili della selezione del personale nel settore IT non sono riusciti a colmare 1,7 milioni di posizioni aperte in questo specifico comparto. Se negli Stati Uniti il settore IT in generale sta registrando una modesta crescita, con un incremento medio previsto dell’occupazione compreso tra l’1,1 e il 2,7% annuo fino al 2020, il segmento Cloud è in rapido aumento, ma a livello mondiale la forza lavoro è indietro per possesso di competenze necessarie a operare con successo in questo segmento, e colmare questo divario è estremamente impegnativo in quanto l’uso del Cloud comporta nuove skill, di cui prima non vi era necessità. Lo studio IDC è di novembre 2012 e sono stati intervistati più di 600 responsabili della selezione del personale in tutto il mondo. Come risultati: a livello globale quasi due terzi delle aziende stanno pianificando, implementando o utilizzando il Cloud Computing; oltre il 50% riconosce che rappresenta una delle priorità principali; più di tre quarti delle imprese ha preoccupazioni di sicurezza, accesso o controllo dei dati nell’ambito; la mancanza di formazione, certificazione o esperienza sono i tre motivi principali per cui le posizioni disponibili nel segmento Cloud sono vacanti. In termini economici, nel 2012 gli Stati Uniti sono stati responsabili del 62% della spesa mondiale per servizi di Public Cloud, a fronte di una spesa globale per l’IT pari al 35%; nei mercati emergenti, saranno America Latina, Europa centrale e orientale, Medio Oriente e Asia Pacifico a offrire più del 40% dei nuovi posti di lavoro legati al Cloud; nell’area EMEA, dove nello scorso anno la spesa correlata ai servizi di Public Cloud è stata circa il 40% di quella nel Nord America, le posizioni nel settore IT cresceranno ogni anno del 24%, fino a raggiungere 1,4 milioni circa entro il 2015.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here