L’automazione Afag negli impianti per l’imballaggio di Brunner

0
133

Brunner Engineering, specializzata nella tecnologia d’imballaggio, ha ottimizzato i propri impianti con soluzioni di Afag Automation, ottenendo maggiore flessibilità nell’utilizzo e nell’applicazione.

In particolare, sono stati utilizzati moduli manipolatori e moduli a motore lineare interamente elettrici e standardizzati nelle incastonatrici Brunner, impiegate principalmente nei settori farmaceutico, cosmetico, alimentare e dei prodotti tecnici nonché dal settore dei beni di consumo.

Robot a braccio articolato rispetto a tecnologia di movimentazione elettrica

Alexander König, responsabile della vendita nel sudovest presso la Afag Automation e responsabile per il cliente Brunner Engineering, ha così descritto l’applicazione: “In questo caso si trattava di eseguire in contemporanea la raccolta, una duplice rotazione e/o torsione di 90° alla volta nonché lo scarico di cartoni pieghevoli entranti inizialmente in posizione eretta, che in seguito vengono riorientati correttamente e trasportati oltre sul nastro trasportatore di uscita, in senso trasversale rispetto alla linea di imballaggio finale. Ciò avviene con velocità di ciclo di 80 pezzi al minuto e sulla base della produzione oraria di un’incartonatrice verticale del tipo VCL 180 S. Precedentemente tali sequenze dei movimenti piuttosto complesse venivano realizzate con diversi moduli manipolatori pneumatici lineari, di orientamento e di rotazione, il che tuttavia si rivelò essere sempre più spesso estremamente difficile in termini di dispendio relativo ai componenti, al montaggio e all’installazione nonché per le velocità di ciclo limitate. Il cliente finale desiderava prestazioni maggiori e queste potevano essere realizzate in modo affidabile solo con un maggiore grado di automazione e, in questo caso, l’impiego coerente di moduli manipolatori ad azionamento elettrico.”

Per  elevate velocità di ciclo

Per la messa a disposizione continua dei cartoni pieghevoli a partire dal nastro di alimentazione dell’impianto di confezionamento è inoltre stata installata un’ulteriore unità di movimentazione (asse lineare azionato da motore lineare, asse X), che estrae i cartoni pieghevoli dalla zona del nastro trasportatore mediante ventose e li colloca in posizione di prelievo per il manipolatore a più assi.

Sia il sistema di movimentazione a più assi che i singoli manipolatori sono stati montati e attrezzati da Afag pronti per l’installazione e l’allacciamento, pertanto Brunner Engineering esegue il montaggio finale ovvero l’integrazione meccanica e quella relativa al sistema di comando.

Il volume di fornitura comprende anche tutti i regolatori con cavo motore e set di connettori nonché vari accessori. La standardizzazione di tutti i componenti praticata da Afag comporta per il cliente anche il vantaggio che i sistemi di movimentazione nella modalità di funzionamento master-slave sono perfettamente adattati alle sequenze della macchina e al suo sistema di comando e che possono essere sincronizzati con precisione, il che si traduce non da ultimo in velocità di ciclo ottimizzate e quindi in una maggiore potenzialità produttiva.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here