Il sensore fotoelettrico PowerProx MultiTask: i Fantastici Quattro

0
615

SICK_PowerProx_2Un rilevamento affidabile su una vasta area non può essere misurato con qualsiasi metro convenzionale. Con PowerProx MultiTask di SICK nessun oggetto passa inosservato: anche con elevate velocità di lavoro, infatti, il sensore fotoelettrico identifica la presenza in modo affidabile e veloce di oggetti piatti e piccoli, lucidi o di colore nero, a distanze operative comprese tra 5 cm e 3,8 m. Per ottenere questo standard SICK ha racchiuso la tecnologia “tempo di volo”, un laser in classe 1 non dannoso per gli occhi, ottica eccezionale ed un’elaborata frequenza di lavoro nella più piccola custodia al mondo, e ha raggiunto risultati di identificazione presenza più che affidabili anche su un ampio angolo con ristretti fattori a vista e totale immunità alla luce ambientale.

Il sensore viene regolato mediante un potenziometro o pulsante di autoapprendimento ed è disponibile in versioni con una o due soglie di commutazione regolabili separatamente, a seconda dell’applicazione, e versioni con tecnologia IO-Link che consentono di gestire fino a otto punti di commutazione. La robustezza del dispositivo è garantita dalla custodia in VISTAL.

PowerProx “Distance” – rilevamento affidabile a lunga distanza

Grazie alla gamma di rilevamento estesa fino a 3,8 metri e due punti di commutazione regolabili separatamente, il PowerProx “Distance” è la soluzione ideale per rilevare la condizione di “baia occupata” in applicazioni con carrelli automatici, piuttosto che per controllare la movimentazione dei pallet ed attuare la protezione anti-collisione nei sistemi di  trasporto e di stoccaggio.

Un esteso campo di lavoro è essenziale anche per la protezione di porte e portoni. Qui i sensori fotoelettrici retroriflettenti ed a sbarramento richiedono un riflettore o un sistema di ricezione; PowerProx di SICK, al contrario, funziona semplicemente monitorando la luce riflessa dall’oggetto stesso. Grazie al campo di funzionamento esteso fino a 3,8 metri e all’alta immunità alla luce ambientale, il sensore fotoelettrico energetico è la soluzione perfetta per la protezione di porte e cancelli.

PowerProx “Speed” – identificazione ad alta velocitàTempi rapidi di risposta, alta frequenza di commutazione ed identificazione affidabile di oggetti su distanze fino a 2,5 metri rendono la variante PowerProx “Speed” ideale per l’utilizzo nel settore dell’imballaggio o in qualsiasi applicazione che necessiti rapide attuazioni o transizioni, come il conteggio ad alta velocità. Il rilevamento accurato del bordo di assi di legno in macchine per la lavorazione, ad esempio, è una delle molte applicazioni rese possibili dal tempo di risposta rapido, elevata frequenza di commutazione e laser ad alta precisione.

PowerProx “Precision” – applicazioni ad elevata risoluzione

Con una portata visiva fino a 1,8 metri PowerProx “Precision” rileva anche il più piccolo degli oggetti, i ritagli e le rientranze da una distanza considerevole. Inoltre garantisce una commutazione stabile persino con superfici differenti tra loro: materiali lucidi o riflettenti, chiari o scuri, anche fortemente inclinati rispetto al fascio luminoso. Grazie a queste caratteristiche il sensore viene utilizzato, ad esempio, per il controllo qualità nell’industria automobilistica e dei componenti, applicato tipicamente su bracci robotici, per la verifica del punto di pick-up oppure per gestire movimentazioni o assemblaggi.

PowerProx “Small” – dimensioni ridotte, ma grande distanza di rilevamento

Il PowerProx “Small” combina la tecnologia “tempo di volo“ con portata fino a 2,5 metri con alte frequenze di commutazione fino a 1.000 Hz, il tutto all’interno della più piccola custodia per sensori industriali a tempo di volo attualmente sul mercato. La tecnologia laser in classe 1 garantisce che non vi sia alcun pericolo per gli occhi dell’utente durante il suo funzionamento.

Il sensore fotoelettrico viene regolato mediante un potenziometro ed è disponibile con una o due soglie di commutazione regolabili separatamente, a seconda dell’applicazione. PowerProx “Small” è estremamente flessibile e può essere utilizzato in svariati settori grazie alle diverse connessioni elettriche di cui dispone.

Ogni sensore PowerProx è disponibile anche con due punti di commutazione regolabili. Ciò implica che funzioni come il controllo del rallentamento di processo nel settore della stampa, nell’industria degli pneumatici o della lavorazione della lamiera- possono essere eseguite in modo efficiente e veloce. A seconda delle esigenze supplementari in termini di velocità, precisione, campo di lavoro o dimensione possono essere utilizzate tutte e quattro le varianti del sensore fotoelettrico PowerProx.

Sensori fotoelettrici PowerProx Multitask – specialisti in automazione efficiente

Risoluzione di applicazioni speciali – con grande semplicità – questa è la filosofia che SICK ha perseguito con l’innovativo gruppo dei sensori fotoelettrici PowerProx MultiTask.

La famiglia PowerProx MultiTask di SICK è ideale per una vasta gamma di applicazioni e consente di ottenere soluzioni compatte, eleganti ed economicamente competitive – per svariati settori industriali.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here