Il robot sviluppato al MIT in grado di replicare i movimenti dei serpenti

0
816

roboticaNegli ultimi anni la ricerca si è mossa per replicare i movimenti degli animali, e dopo aver progettato robot in grado di volare come falchi, nuotare con squali eccoci arrivati alla replica del movimento del serpente. Gli autori sono i ricercatori del MIT che presenteranno il loro lavoro alla conferenza internazionale  AI IEE /RSJ. L’obiettivo è quello di creare un braccio robotico molto flessibile e in grado di strisciare all’interno di tubazioni senza operatore umano. Il braccio è stato fabbricato utilizzando stampanti 3D ed è l’ultimo della serie di progetti dell’unità di ricerca CSAL diretto da Daniela Rus che sta focalizzando i suoi progetti sullo sviluppo di dispositivi robotici realizzati con materiali molto flessibili e morbidi in grado di risultare più sicuri, resistenti e più efficienti in alcune applicazioni rispetto ai progetti in materiali rigidi. Infatti i limiti dei robot realizzati in materiali rigidi sono gli incastri d’assemblamento, la loro incapacità di muoversi in ambienti ristretti e devono avere una programmazione molto complessa per evitare le collisioni che potrebbero danneggiare gli ambienti in cui si muovono. Il braccio morbido del CSAL è seguito dal dottorando Robert Katzshmann  insieme a Andrew Marchese che sono stati in grado di sviluppare complessi algoritmi per determinare la curvatura del corpo necessaria  al fine di avere una molteplicità di movimenti diversi. Il braccio è l’ultimo passo in una linea di ricerca che potrebbe avere applicazioni che vanno dai compiti di precisione nella manipolazione dei campioni delicati in laboratori di ricerca ad assistere a certi tipi di interventi chirurgici minimamente invasivi. La prossima versione del braccio includerà un dito-pinza che il team utilizzerà per raccogliere e posizionare gli oggetti. Con l’incedere dei robot nella vita di tutti i giorni, i problemi di rigidità dei telai stanno diventando un limite che probabilmente questo prototipo potrebbe superare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here