Il robot che aiuta gli anziani ad essere autonomi

0
207

robotE’ in grado di supportare l’autonomia e l’invecchiamento attivo di persone anziane affette da disabilità cognitive lievi. Con questa missione entra in scena Enrichme, il robot destinato a cambiare, in meglio, il livello di autonomia delle persone anziane, arricchendole di un nuovo potenziale. La piattaforma robotica è in grado di muoversi autonomamente nella casa e di monitorare le attività dell’utente, oltre ad alcuni parametri vitali. Il robot, collegato ai sistemi domotici presenti nell’abitazione, fornisce una serie di servizi personalizzati: ad esempio ricorda appuntamenti, impegni o attività importanti che l’utente deve svolgere. Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020 partito nel marzo dello scorso anno, si concluderà nel 2018 e coinvolge 10 enti di 6 diversi Paesi europei: Regno Unito, Francia, Olanda, Polonia, Grecia e Italia. Per l’Italia il soggetto partecipante è la Fondazione Don Gnocchi e nello specifico Centro per l’innovazione e il trasferimento tecnologico. “EnrichMe”, ovvero “arricchiscimi!” (in senso figurato) è finalizzato a migliorare la qualità della vita di persone anziane ancora autosufficienti per gran parte delle attività della vita quotidiana, ma che presentano un decadimento cognitivo non grave o forme di disabilità lieve che richiedono un minimo livello di assistenza. Al di là dell’acronimo, il nome per intero del progetto (ENabling Robot and assisted living environment for Independent Care and Health Monitoring of the Elderly) è traducibile in “ausilio robotico di supporto all’assistenza domiciliare di persone anziane”. Una volta entrato a regime, il risultato atteso dovrebbe avere le caratteristiche di un elettrodomestico che si aggira per la casa in autonomia, in grado di monitorare la persona anziana 24 ore al giorno, attraverso l’utilizzo e il supporto di sensori wireless presenti nell’abitazione, compiendo una serie di operazioni programmate e personalizzate.

LASCIA UN COMMENTO