Il Laser perfetto

0
465

Miriam Serena Vitiello, del Dipartimento di scienze fisiche e tecnologie della materia del Consiglio nazionale delle ricerche (CNR), è la prima donna a ricevere il premio “Sergio Panizza” per l’eccellenza nel campo della fotonica e optoelettronica. Alla giovane ricercatrice è stato riconosciuto il merito per le sue ricerche su sorgenti laser a semiconduttore e rivelatori nano-elettronici ad alta frequenza che, stando alla motivazione della giuria, hanno aperto nuove frontiere nell’innovazione della fotonica Terahertz. Il premio è stato conferito dalla Società Italiana di Fisica (SIF) in occasione del 98esimo convegno nazionale appena conclusosi a Napoli. La radiazione elettromagnetica nelle frequenze Terahertz (un milione di milioni di oscillazioni al secondo), si colloca tra le microonde e l’infrarosso, e può essere utilizzata per quella che viene definita “spettroscopia morbida”; a queste frequenze, infatti, la radiazione è completamente sicura dal punto di vista della salute e al tempo stesso è in grado di penetrare materiali che sarebbero opachi alla luce come carta, plastica e altri, e se ne possono quindi prevedere applicazioni legate ai controlli di sicurezza, come la rivelazione di esplosivi e agenti bio-chimici, il monitoraggio di processi industriali oppure, in ambiti bio-medicali, per la diagnostica del Dna e i controlli non invasivi nei processi farmaceutici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here