IBT connette Stevanato Group

0
393

schema di sistemaIBT GROUP, società di engineering specializzata nello sviluppo di soluzioni di comunicazione customizzate per rendere più efficienti le aziende, ha messo a punto un sistema Wi-Fi innovativo per Stevanato Group, azienda di Piombino Dese (Padova), leader nella produzione di tubofiale per insulina e di contenitori in vetro per uso farmaceutico. Il sistema permette la gestione, semplice ed efficiente, di internet verso gli utenti esterni, del magazzino tramite sistemi di lettura a codice a barre, dell’accesso alla rete in
terna per gli utenti mobili e dell’accesso dedicato alla gestione degli apparati di produzione industriale, centralizzando virtualmente tutte le funzioni dei sistemi seppur localizzati a centinaia di km di distanza tra loro.

L’implementazione di questa tecnologia è stato un passo necessario in seguito alla forte internazionalizzazione che il Gruppo ha conseguito negli ultimi anni, sia per quanto riguarda la copertura del mercato che l’espansione della capacità produttiva, per servire i mercati farmaceutici localmente con lo stesso livello qualitativo e la stessa strategia di supporto alla clientela.

Il progetto su misura, che ha interessato gli stabilimenti di Piombino Dese, Bratislava, Latina, Monterrey e Zhangjiagang con l’intento di estenderlo presto a tutte le altre sedi, è stato ideato e realizzato da IBT GROUP utilizzando tecnologia Ruckus Wireless, leader mondiale nella fornitura di sistemi wireless avanzati per il mercato delle reti mobile.

La peculiarità della soluzione adottata permette a Stevanato Group di controllare centralmente le installazioni presenti nei diversi siti sparsi in tutto il mondo, con la possibilità di far aumentare il numero, con scalabilità infinita, dei dispositivi installati al crescere delle esigenze aziendali senza aver dovuto affrontare un cospicuo investimento iniziale e con una più semplice gestione del failover (guasto).

Nicola Gianese, Responsabile IT di Stevanato Group: “siamo molto soddisfatti della soluzione adottata che ci permette una scalabilità pressoché illimitata, consentendoci di controllare un impianto Wi-Fi internazionale di immensa portata senza la necessità di impegnare eccessive risorse in loco. Ruckus Wireless e IBT Group si sono dimostrati partner tecnologici in grado di garantire alte prestazioni in situazioni di alta densità e difficoltà d’implementazione, dovute soprattutto alla distanza di alcuni siti rispetto alla nostra sede centrale di Piombino Dese”.

Ilario Vigani, CEO & President di IBT Group: “il sistema Wi-Fi sviluppato per Stevanato Group è sicuramente uno dei più performanti al mondo e consentirà all’azienda di mantenere connesse persone e processi assicurando la massima sicurezza e affidabilità possibili sul mercato oggi, un requisito fondamentale per un’azienda dislocata in varie sedi che deve gestire processi digitali e industriali complessi”.

IL SISTEMA

Per il sistema è stato adottato vSZ (Virtual Smart Zone), il nuovo Wireless LAN Controller altamente scalabile e versatile progettato per essere installato in un’ottica di public o private cloud, la soluzione ideale, quindi, per aziende che hanno l’esigenza di costruire e gestire reti WLAN a distanza, ovvero svariate centinaia di Access Point e migliaia di client per singola istanza virtuale di controller. vSZ supporta tutte le funzioni di controllo (Control Plane), con la possibilità di instradare tutto il traffico dati (Data Plane) direttamente dagli Access Point ad un WLAN Gataway separato; inoltre, può essere implementato come un cloud privato per il deployment di una specifica rete, o in un cloud pubblico in grado di supportare e gestire migliaia di reti WLAN. Grazie alla funzione multi-tenant gli utenti possono condividere una singola istanza del vSZ-H, oppure possono avere una propria istanza virtuale. Il vSZ-H può essere eseguito su un hypervisor KVM open source, sull’hypervisor VMware vSphere, o su Microsoft Hyper-V.

Per il nuovo sistema Wi-Fi di Stevanato Group, ogni tipologia di accesso wi-fi utilizza una VLAN (canale virtuale) dedicata che permette di mantenere separate le connessioni ed i relativi device, eliminando possibili promiscuità e favorendo una più semplice gestione e una maggiore sicurezza dal punto di vista aziendale, utilizzando credenziali di autenticazione specifiche.
L’intera rete si basa su due controller vSZ ridondanti in modalità Active-Active che gestiscono attualmente un totale di 200 access point Ruckus Wireless di diversi modelli dislocati tra i vari stabilimenti, assicurando una connettività Wi‐Fi affidabile, costante e potente.
Ulteriore ed interessante caratteristica del sistema è la ridondanza dei due controller Virtuali in cluster “Over-Wan”, quindi in collegamento geografico fra due data centre dislocati a centinaia di chilometri di distanza. Tale configurazione è resa possibile grazie alla flessibilità della tecnologia Ruckus nata per offrire servizi ad alta qualità in remoto.

“Siamo orgogliosi di aver preso parte a un progetto così innovativo che vede protagonista e promuove l’impresa italiana nel mondo” ha affermato Angelo D’Alessandro, Channel Manager Italia di Ruckus Wireless. “Questo progetto rappresenta un’importante testimonianza dell’affidabilità della tecnologia Wi-Fi di Ruckus, che la rendono ideale anche per le aziende che necessitano di soluzioni che incontrino al meglio le loro esigenze di flessibilità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here