I ripetitori di IXXAT riducono i costi di cablaggio e aumentano l’affidabilità dell’impianto

0
426

HMS Industrial Networks lancia ora la gamma di ripetitori CAN con il marchio IXXAT. Tali soluzioni, ben collaudate, consentono di collegare due o più segmenti della rete CAN, fornendo l’isolamento galvanico ed eliminando gli effetti EMI (ElectroMagnetic Interference).

I ripetitori CAN con il marchio IXXAT, società acquisita recentemente da HMS, consentono ai costruttori di macchine e integratori di sistema di utilizzare Reti CAN estese, inclusi i collegamenti ad albero o a stella. Inoltre, l’isolamento galvanico integrato fornisce una protezione ulteriore contro le sovratensioni e il circuito anti-rumore delle unità elimina gli effetti EMI (Interferenza ElettroMagnetica). I ripetitori IXXAT sono stati progettati appositamente per essere utilizzati in ambienti industriali, in grado di soddisfare i requisiti di robustezza, di sicurezza e di temperatura di esercizio.

Come funziona

Con l’utilizzo di un ripetitore, è possibile costruire segmenti elettrici indipendenti che possono essere terminati senza alcun problema dal punto di vista del segnale. Il ripetitore aumenta notevolmente l’affidabilità dell’impianto, in parte perché la qualità del segnale aumenta, e in parte perché permette di isolare i malfunzionamenti – mantenendo il restante sistema CAN pienamente operativo. Inoltre, la funzionalità integrata di monitoraggio individua le linee CAN disturbate o malfunzionanti. Tali linee vengono scollegate automaticamente, permettendo così alla rete di continuare a funzionare normalmente. Dopo che il guasto è stato riparato, il segmento sconnesso si ricollega automaticamente alla rete. A seconda del tipo di ripetitore, le linee CAN sono protette tra di loro e dall’alimentazione elettrica, fino a 4 kV. Inoltre, la protezione elettrica integrata sul bus CAN protegge da sovratensioni e il circuito anti-rumore aggiuntivo contribuisce a eliminare gli effetti EMI.

Ampia gamma di utilizzo

«I ripetitori CAN di IXXAT si basano su tecnologia collaudata e riteniamo che sia giunto il momento di lanciarli su un più ampio mercato internazionale», ha commentato Thomas Waggershauser, Responsabile Marketing di Prodotto per le soluzioni IXXAT in HMS. «I ripetitori CAN di IXXAT hanno consentito agli utenti di estendere le topologie e migliorare la robustezza delle reti CAN dal 1992, fin da quando IXXAT ha presentato il primo ripetitore CAN a livello mondiale. Le applicazioni variano a seconda delle esigenze dei clienti: alcuni utenti desiderano ridurre il cablaggio delle loro reti CAN, e altri hanno l’esigenza di isolare galvanicamente le linee CAN e ridefinire i segnali CAN. Un tipico esempio è costituito dagli impianti eolici, i quali hanno un cablaggio in fibra ottica nelle pale. I ripetitori CAN sono utilizzati per l’isolamento da fulmini e per mantenere aggiornati i segnali provenienti dai contatti dei rotori. I ripetitori CAN sono un ottimo strumento per qualsiasi integratore di sistema o costruttore di macchine, in quanto consentono di ridurre notevolmente la complessità del cablaggio e migliorare l’affidabilità dell’impianto». I ripetitori CAN di IXXAT sono disponibili in diversi formati, sia per il cablaggio in rame che in fibra ottica.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here