Forse svelato il segreto degli odori

0
459

Secondo un recentissimo studio realizzato dagli scienziati dell’University College London (UCL), sono le vibrazioni molecolari a fornire alle diverse sostanze il loro caratteristico odore: questo risultato è stato ottenuto nell’ambito di una ricerca finalizzata a comprendere come l’odore sia codificato in una struttura molecolare, quando gli scienziati hanno testato se un cambiamento di come una molecola vibra a livello di nanoscala avrebbe portato a una diversa emissione di profumo o odore. Le molecole sono aggregazioni di atomi, e il modo con cui sono realizzati i legami definisce le vibrazioni di una molecola, tanto che è possibile identificare una molecola proprio dalle sue vibrazioni, tramite uno spettroscopio. L’esperimento ha riguardato una molecola di muschio, spesso usata un profumeria, in cui sono stati sostituiti gli atomi di idogeno con isotopi di deuterio. La struttura molecolare è rimasta invariata, ma stante la maggior massa dell’isotopo le vibrazioni sono cambiate e con esse il profumo emesso dalla molecola. A questo punto resterebbe da comprendere come i recettori del nostro naso riescono a sintonizzarsi sulle vibrazioni molecolari, e dalla studio emerge un risultato: i nostri recettori ofattivi sarebbero in grado di percepire un meccanismo quantico a livello nanoscala denominato “inelastic electron tunnelling”, base per la percezione di vibrazioni molecolari e quindi di odori e profumi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here