Endress+Hauser rafforza il centro di vendita in Sudafrica

0
447

Due anni dopo la posa della prima pietra, Endress+Hauser ha celebrato l’apertura di un nuovo edificio a Sandton, Johannesburg. Uffici moderni, strutture di formazione, un auditorium, spazi per le attività di marketing, costituiscono una struttura ideale per le attività di vendita.

In presenza del CEO del Gruppo Klaus Endress e di numerosi ospiti delle istituzioni governative e industriali locali, il nuovo quartier generale Endress+Hauser sudafricano è stato ufficialmente inaugurato il 3 ottobre 2013. Il nuovo edificio, situato sul sito già esistente, ospita spaziosi uffici e sale riunioni per gli oltre 80 dipendenti che lavorano nella sede di Sandton. Dei 1.500 metri quadrati di superficie totale del nuovo edificio, 600 metri quadrati sono dedicati al contatto con i clienti attraverso una spaziosa zona reception, sale per la formazione e un auditorium da 100 posti. Oltre agli uffici e alle sale conferenza, l’edificio su due piani offre ai dipendenti zone di interazione sociale e una caffetteria con patio coperto; un collegamento diretto all’edificio esistente facilita il passaggio. L’edificio originale, aperto nel 1987, oggi ospita la logistica con il suo vasto magazzino, il reparto di assistenza tecnica, i laboratori, un centro di taratura dei misuratori di portata e una zona di sosta. In totale i due edifici a Sandton vantano 3.700 metri quadrati di superficie.

C’è spazio per un’ulteriore crescita

«Questa nuova struttura allevia la carenza di spazio e offre un ambiente ideale per lavorare con i nostri clienti», afferma Rob MacKenzie, Managing Director di Endress+Hauser Sudafrica. «Ora abbiamo le giuste condizioni per un’ulteriore crescita nel mercato africano sub-equatoriale.» Endress+Hauser ha investito 43 milioni di ZAR (3.300.000€) per l’operazione. Un’attenzione particolare è stata riposta nel design a risparmio energetico: l’edificio è dotato di un sofisticato sistema di climatizzazione, pannelli solari e di illuminazione sensibile al movimento. Per Endress+Hauser il Sudafrica è un’ importante porta d’accesso per il continente africano. Lo specialista di tecnologia di misura e automazione ha fondato una filiale sulla punta meridionale dell’Africa già nel 1984. «Oggi siamo uno dei fornitori leader di tecnologia di controllo di processo», spiega Rob MacKenzie, che supervisiona circa 120 dipendenti in Sudafrica. Al fine di gestire in modo ottimale i propri clienti, l’azienda ha sedi in quattro città in tutto il paese, oltre alla sede centrale di Sandton. La sede ampliata supporta inoltre partner di vendita in circa una dozzina di paesi africani a sud dell’equatore. Il primo centro di produzione Endress+Hauser sul continente africano si trova nelle vicinanze: con 25 dipendenti a Benoni, nei pressi di Johannesburg, Endress+Hauser Pyrotemp produce sensori di temperatura per clienti locali, nei settori delle materie prime, della produzione dei metalli e nell’industria petrolchimica. Due anni dopo la posa della prima pietra, Endress+Hauser ha celebrato l’apertura di un nuovo edificio a Sandton, Johannesburg. Uffici moderni, strutture di formazione, un auditorium, spazi per le attività di marketing, costituiscono una struttura ideale per le attività di vendita.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here