Eccellenza italiana nell’efficienza energetica

0
250

efficiencyNell’efficienza energetica siamo secondi solo alla Germania, come comprovato dal recente rapporto ACEEE (American Council for an Energy-Efficient Economy) che ha analizzato i 16 Paesi dai quali deriva l’81% del prodotto interno lordo mondiale e il 71% del consumo globale di energia. Dopo Germania e Italia seguono l’Unione Europea nel suo insieme, la Cina (abbastanza a sorpresa) e la Francia; in merito alla Cina da dire che la sua posizione al quarto posto deriva dal fatto che è il Paese dove si consuma meno energia per metro quadro, malgrado la difficoltà delle autorità a far rispettare i vincoli di efficienza assegnati al settore delle costruzioni. Complessivamente tutte le nazioni hanno compiuto progressi rispetto agli anni precedenti, e nel caso dell’Italia il buon posizionamento è diretta conseguenza dei risultati ottenuti soprattutto nel settore dei trasporti e dell’automotive. Il primato della Germania arriva invece dai vincoli imposti in materia di efficienza nell’edilizia, con l’obiettivo di ridurre i consumi energetici sia degli edifici residenziali che di quelli commerciali del 20% entro il 2020 rispetto ai valori del 2008: in pratica la Germania è un esempio emblematico di nazione che ha fatto dell’efficienza energetica una priorità assoluta, mentre gli Stati Uniti, considerati leader mondiali innovativi e competitivi, stanno progredendo lentamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here