CANopen, un bus di campo da rivalutare

0
377

Il Networking System CANopen, pur da tempo presente sul mercato, si sta ulteriormente ampliando come utilizzo per applicazioni embedded e realtime stante il suo solido determinismo e la sua sofisticata gestione dei device in rete. CANopen è da intendersi come “higher-layer protocol” basato sui protocollo Fisico e Data Link (livello 1 e 2 OSI) del bus CAN. Dopo la sua introduzione sul mercato nel 1995, l’organizzazione CAN in Automation (CiA) ha sviluppato la “CANopen Profile Family”, con standard CENELEC EN 50325-4. Il CANopen Communication Profile CiA DS-301 supporta sia l’accesso diretto ai parametri di un device, sia una comunicazione dati time-critical, aggiungendo rispetto alla base CAN uno scambio diretto “peer-to-peer” tra nodi, in modo organizzato e deterministico, con supporto a comunicazioni sia di tipo ciclico, che event-driven (attuate cioè al verificarsi di uno specifico evento). La sua caratteristica principale è quella di poter integrare in una stessa rete le esigenze di un livello di supervisione con quelle elementari di semplici sensori e attuatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here