Avvitatori IHE ad impulso idraulico con arresto automatico dell’aria

0
306

Viti dimenticate? C’è la funzione “conteggio viti” anche per gli avvitatori ad impulso idraulico di Fiam: così, in caso di cadenze produttive elevate, non si rischiano dimenticanze. Inoltre, il segnale di feedback e quello finale per dare il consenso al successivo lotto accelerano i cicli produttivi e assicurano il controllo di quanto assemblato. Così i tempi morti diminuiscono e la qualità aumenta. Gli avvitatori ad impulso idraulico IHE possono essere dotati del sistema per il prelievo del segnale pneumatico ed essere abbinati all’unità computerizzata TOM – PM che consente di effettuare il monitoraggio del ciclo di avvitatura attraverso il rilevamento del doppio segnale di pressione che, proveniente dall’avvitatore, viene poi convertito in segnale elettrico. Scegliere Fiam rispetto ad altri sistemi poka yoke presenti sul mercato è una scelta vincente: l’utilizzo di due segnali pneumatici (partenza avvitatore e intervento frizione), garantisce il funzionamento del sistema a prescindere dalle variazioni di pressione in linea, aspetto critico in molte linee produttive. Un considerevole vantaggio rispetto ad altri sistemi Poka Yoke, più difficili da programmare e che ne utilizzano invece uno solo,  la differenza di pressione al raggiungimento della coppia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here