Avviatori a velocità variabile – Eaton presenta l’evoluzione in CanOpen

0
319

EA000604_VSS DE11Il modello PowerXL DE11 di Eaton offre nuove scelte applicative per migliorare l’efficienza energetica nella progettazione meccanica.

Eaton sta ampliando con il modello DE11 la sua gamma di avviatori a velocità variabile PowerXL DE1. Oltre a offrire l’interfaccia Modbus come standard e SmartWire DT come opzione, la nuova gamma di prodotti DE11 offre la possibilità di collegamento diretto a CANopen. Questo apre immediatamente molti altri campi applicativi nel settore della progettazione meccanica e soddisfa la Direttiva ErP in modo semplice, efficiente ed economico.

Gli avviatori a velocità variabile rappresentano una nuova categoria di dispositivi che Eaton ha recentemente introdotto nel mercato. Eaton desiderava offrire ai clienti un’alternativa che consentisse loro di proteggere e comandare in modo affidabile i loro motori, facendoli funzionare in modo efficiente dal punto di vista energetico. Quando si tratta di soddisfare i requisiti per raggiungere i livelli minimi di efficienza, ad esempio per applicazioni con pompe e ventilatori, i processi e le apparecchiature richiedono spesso un controllo elettronico a velocità variabile. In molti casi, tuttavia, i controlli a frequenza variabile sono spesso eccessivi in termini di funzionalità e troppo complessi da azionare, mentre gli avviatori standard sono facili da utilizzare ma hanno funzionalità limitate. L’avviatore a velocità variabile colma questa lacuna e combina i vantaggi di entrambi i dispositivi.

Proprio come il modello DE1, il modello DE11 consente il controllo a velocità variabile per le applicazioni fino a 7,5 kW, ed è simile a un contattore o a un avviatore standard con la possibilità di funzionare ‘così come viene fornito’ senza dovere impostare alcun parametro. Nel nuovo modello DE11, i morsetti di controllo plug-in removibili, consentono il preassemblaggio, facendo risparmiare tempo e fatica ai progettisti meccanici e ai quadristi. L’utente può installare il dispositivo orizzontalmente o verticalmente. Dal momento che la larghezza del dispositivo corrisponde a quella di un avviatore motore standard, la sostituzione può essere generalmente diretta. Questo significa un facile utilizzo del DE11 anche in progetti di retrofitting.

A partire dalle impostazioni di fabbrica, possono essere eseguiti adeguamenti specifici per le singole applicazioni. In tal modo l’utente può utilizzare un modulo di configurazione plug-in universale ed eseguire gli adattamenti personalizzati essenziali utilizzando un semplice cacciavite, senza che siano necessari tastiera, software o manuale. Nei confronti pratici con le soluzioni tradizionali, questo tipo di configurazione riduce il tempo di installazione fino al 70%.

Essendo caratterizzato da una progettazione “trip free”, l’avviatore a velocità variabile garantisce i massimi livelli di disponibilità. Oltre a queste caratteristiche, il dispositivo è in grado di gestire l’energia rigenerata dai motori e controllarla automaticamente; ha una funzione di riavvio automatico, una funzione di freno CC, il controllo del bus CC in caso di carichi sbilanciati, riduce automaticamente la frequenza di campionamento in presenza di carichi elevati o alte temperature ambientali; dispone di una protezione interna per il sovraccarico del motore e per il corto circuito, e della protezione diretta del motore tramite termistore. Il dispositivo è inoltre pronto per essere usato senza declassamento fino a 60 °C.

Grazie alle esclusive specifiche prestazionali, l’avviatore a velocità variabile PowerXL DE1 ha vinto l’Industriepreis 2015 [Premio dell’Industria Tedesca 2015] per la categoria Ingegneria Elettrica. Sia il modello DE1, sia il modello DE11 soddisfano i requisiti non solo per pompe e ventole, ma per molte altre applicazioni sul mercato, per le quali, in precedenza, non esisteva alcuna soluzione ideale. Queste comprendono i casi in cui l’avviamento in configurazione stella-triangolo o progressivo non è possibile in quanto l’applicazione richiede una elevato numero di partenze/ora o l’avviamento diretto provoca una corrente di spunto indesiderata estremamente alta e un’elevata usura meccanica. Inoltre, il dispositivo offre una soluzione per un numero crescente di applicazioni a velocità fissa, dove sono richieste frequenze diverse dalla frequenza di rete.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here