Automazione in medicina

0
337

La compagnia statunitense MicroCHIPS, fondata dal un team del MIT, annunciato i risultati di un trial clinico incentrato sulla sperimentazione di un microchip impiantabile nell’organismo umano per la somministrazione di farmaci controllabile via wireless da remoto. I chip sono stati impiantati con una procedura ambulatoriale e sono rimasti all’interno dei pazienti per una durata di quattro mesi. I chip utilizzati nello studio hanno stoccato 20 dosi del farmaco, sigillate singolarmente in piccole riserve delle dimensioni della punta di uno spillo. I risultati hanno mostrato che il dispositivo ha potuto somministrare dosaggi comparabili a quelli delle iniezioni, senza che vi fossero effetti collaterali negativi, e che gli effetti sui pazienti sono stati molto simili a quelli dei farmaci somministrati con metodi tradizionali grazie all’affidabilità, e alla sicurezza, della trasmissione wireless base della comunicazione nell’automazione industriale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here