Akamai acquisisce Prolexic

0
534

Akamai Technologies, Inc. Importante realtà nell’offerta di servizi cloud per l’erogazione sicura e ottimizzata di contenuti online e applicazioni business, annuncia oggi di aver firmato l’accordo di acquisizione di Prolexic, provider di soluzioni di sicurezza cloud-based per la protezione di data center e applicazioni enterprise dagli attacchi DDoS. A fronte di un panorama di minacce in continua evoluzione, le aziende necessitano di soluzioni in grado di assicurare non solo la protezione di Web property e applicazioni Web, ma anche di tutelare l’intera suite di applicazioni IP enterprise – tra cui email, file transfer e VPN – su data center. Akamai offre soluzioni leader per la difesa di siti e applicazioni Web, sfruttando la scalabilità e l’intelligenza della sua piattaforma globale per assicurare la protezione anche dai più sofisticati attacchi DDoS e applicativi. Prolexic combina soluzioni di mitigazione degli attacchi DDoS con un’ampia expertise in fatto di protezione di data center e applicazioni enterprise. Con l’acquisizione di Prolexic, Akamai intende offrire ai cuoi clienti un portfolio di soluzioni per la sicurezza davvero completo, pensato per proteggere l’infrastruttura Web e IP di un’azienda dagli attacchi a livello applicativo, di network e ai data centre, sferrati su internet. «Tutte le aziende che conducono il proprio business su internet si trovano a dover affrontare uno scenario di minacce sempre più avanzato: una serie di attacchi con l’obiettivo di rendere inagibili siti e applicazioni, minare l’immagine del brand o tentare di carpire dati e informazioni sensibili», dichiara Tom Leighton, CEO di Akamai. «Unendo le forze con Prolexic, intendiamo combinare la potenza e la sicurezza della nostra piattaforma con le robuste soluzioni di Prolexic per mitigare gli attacchi e proteggere data center e applicazioni enterprise. Le soluzioni e il team Prolexic ci aiuteranno a raggiungere il nostro scopo: rendere internet un luogo ancor più sicuro, veloce e affidabile». «Oggi, i business sono definiti in termini di disponibilità, sicurezza e latenza delle applicazioni, dei dati e dell’infrastruttura Web», dichiara Scott Hammack, CEO di Prolexic. «Essere in grado di fare affidamento su di un unico provider per la performance e la sicurezza del Web semplifica notevolmente la risoluzione delle problematiche legate alla disponibilità del network e offre ai clienti una maggiore trasparenza. Siamo convinti che, insieme, saremo in grado di garantire un livello di protezione e visibilità del network senza precedenti». Secondo i termini dell’accordo, Akamai acquisirà la quota capitale insoluta di Prolexic in cambio di un pagamento netto di circa 370 milioni di dollari, a seguito del previsto adeguamento del prezzo d’acquisto e all’assunzione del diritto di prelazione non esercitato per l’acquisto di azioni ordinarie Prolexic. La transazione verrà portata a termine entro giugno 2014.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here