ABB si aggiudica un ordine di automazione per l’utility sud africana Eskom

0
423

Cape+town+harbour_508ABB, gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, si è aggiudicata un ordine del valore di oltre 160 milioni di dollari da Eskom, la utility elettrica nazionale sudafricana, per la fornitura di sistemi di controllo, software e strumentazione destinati all’impianto a carbone da 4.800 megawatt di Kusile, in costruzione nelle vicinanze di Witbank, nella zona nordorientale del Paese. Kusile sarà il quarto impianto al mondo per grandezza alimentato a carbone e contribuirà a migliorare la capacità energetica del Paese. Kusile è un esempio della nuova generazione di impianti ad altissima pressione e altissime temperature, anche conosciute come supercritiche, la cui efficienza supera quella dei tradizionali impianti alimentati a carbone e che produce minori emissioni riducendo al contempo il costo del carburante. Kusile sarà anche il primo impianto in Africa a utilizzare la tecnologia di desolforizzazione dei fumi tramite condotti umidi in tutte le proprie caldaie. Eskom, che genera oltre il 90 per cento dell’energia da impianti alimentati a carbone, installerà la tecnologia a carbone pulito di ultima generazione in uno dei più grandi impianti che gestisce per assicurare alla regione una fonte di energia duratura e affidabile. ABB fornirà una soluzione completa di controllo e strumentazione per tutto l’impianto, inclusa la protezione delle caldaie e il simulatore di impianto, l’ingegneria, l’installazione, la messa in servizio, l’ottimizzazione e la formazione del personale. ABB è uno dei principali fornitori di sistemi d’automazione e software per impianti a carbone pulito, incluse le installazioni supercritiche come Kusile. Il progetto contribuisce a rafforzare ulteriormente la posizione di ABB quale leader mondiale nella fornitura di soluzioni avanzate di automazione e software alle utility del settore energetico della regione sudafricana, con sistemi installati in Sud Africa, Lesotho, Malawi, Botswana, Zambia, Zimbabwe e nella Repubblica Democratica del Congo. «Le soluzioni tecnologiche all’avanguardia e improntate all’efficienza dal punto di vista energetico di ABB consentiranno di potenziare la fornitura di energia, assicurandone al contempo l’affidabilità agli utenti» ha commentato Claudio Facchin, responsabile della Divisione Power Systems di ABB. «Siamo entusiasti di continuare a contribuire allo sviluppo dell’infrastruttura elettrica del Sud Africa grazie alle nostre competenze nei sistemi per l’energia, l’automazione e il software.» L’Italia ha giocato un ruolo strategico per l’aggiudicazione di questo ordine e sarà alla guida della realizzazione dell’impianto. Una squadra di ingegneri altamente specializzati della sede ABB di Genova è stata infatti incaricata di progettare e sviluppare il sistema di controllo delle 6 unità e delle parti comuni dell’impianto. L’automazione di impianto e il software di ABB assicurano una gestione più idonea degli impianti, fornendo maggiore visibilità dei dati e consentendo quindi risposte più rapide e decisioni più efficaci, che migliorano la disponibilità e l’efficienza degli impianti stessi.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here